✅ Notizie, temi, plugin WEB e WordPress. Qui condividiamo suggerimenti e le migliori soluzioni per siti web.

Come rendere più veloce il caricamento del tuo sito WordPress

11

La discussione sulla velocità del sito WordPress è piuttosto semplice. Non solo tutti preferiscono i siti Web a caricamento rapido, ma anche Google lo fa. È stato dimostrato che i tempi di caricamento lenti hanno un effetto negativo significativo sulla frequenza di rimbalzo. Inoltre, i siti lenti sono noti killer di conversioni. Far caricare il tuo sito Web più velocemente è fondamentale al giorno d’oggi e in questo articolo ti mostreremo come farlo.

Come controllare la velocità del tuo sito web

Prima di esaminare diversi metodi per velocizzare il caricamento del tuo sito Web, vediamo come viene effettivamente determinata la velocità del sito WordPress. Per scoprirlo, dovresti rivolgerti a uno dei tanti servizi gratuiti disponibili online, progettati per questo particolare scopo.

Ad esempio, puoi usare GTmetrix o Pingdom. Anche Google Page Speed ​​Insights è un buon strumento. Qualunque di questi decidi di utilizzare, puoi contare non solo su un test di velocità affidabile, ma anche su preziose informazioni su ciò che potrebbe rallentare il tuo sito.

9 passaggi per aumentare la velocità del tuo sito web

Ora, una volta stabilito che la velocità del tuo sito Web potrebbe sicuramente utilizzare qualche miglioramento, puoi procedere con l’applicazione dei seguenti passaggi.

Passaggio 1: ottimizza le immagini

Molti utenti di WordPress, in particolare i principianti, non si rendono conto che la maggior parte delle volte sono le loro immagini a causare il lento caricamento del sito web. È abbastanza logico, in realtà. Cerchiamo di utilizzare la massima qualità delle immagini possibile per i nostri siti Web perché vogliamo che tutto appaia bello e professionale. Ma con WordPress, la dimensione dell’immagine non è tutto. Puoi fare benissimo con immagini di dimensioni più piccole che non impiegheranno anni a caricarsi.

Una delle migliori soluzioni per questo problema è ridimensionare le immagini che si desidera utilizzare, rimpicciolirle o comprimerle. Ci sono molti strumenti che puoi usare per questo, compresi quelli che possono anche rimuovere le tue immagini da metadati indesiderati.

Passaggio 2: utilizzare una CDN

Gli esperti consigliano spesso di utilizzare una CDN (Content Delivery Network), che è un sistema globale di server il cui scopo è consentire agli utenti di accedere ai dati dal server a loro più vicino. Di conseguenza, il contenuto si carica più velocemente e la velocità del tuo sito WordPress migliora, eliminando la latenza come causa del caricamento lento.

Passaggio 3: semplifica il tuo codice

CSS, HTML e altri codici sorgente integrati possono, nel tempo, diventare una causa significativa della scarsa velocità del sito WordPress. Pertanto, la minimizzazione del codice è sicuramente una cosa da considerare quando si aumenta la velocità del proprio sito web. La minimizzazione è essenzialmente un processo in cui rimuoviamo tutti gli spazi e i caratteri non utilizzati e non necessari trovati nel codice sorgente, ovviamente senza compromettere la funzionalità del codice. Può sembrare pazzesco, ma in realtà possono rallentare un po’ il tuo sito. Ci sono plugin che possono aiutarti in questo, quindi non devi preoccuparti di incasinare il codice se provi a minimizzare tutto da solo.

Passaggio 4: rimuovi plugin e temi inutilizzati

Nel tempo, tendiamo ad accumulare plug-in di cui non abbiamo davvero bisogno o che utilizziamo molto sul nostro sito Web ma che riescono comunque a rallentare il nostro sito Web. Lo stesso vale per i temi che abbiamo installato ma non attualmente in uso. La buona notizia è che rimuoverli è molto semplice. Per rimuovere i plug-in inutilizzati, vai su ciascuno di essi separatamente, disattivali e quindi eliminali dall’elenco dei plug-in inattivi. Per quanto riguarda i temi inutilizzati, vai semplicemente su Aspetto>Temi ed elimina i temi che non stai attualmente utilizzando.

Passaggio 5: ridurre le revisioni dei post

Le revisioni dei post sono uno strumento molto utile per annullare le modifiche in WordPress, ma averne troppe può anche appesantire il tuo sito e causare tempi di caricamento lenti. Limitare il numero di revisioni dei post può aiutare. Per ridurre il numero di revisioni dei post a quattro per post, vai al file wp-config.php e inserisci il codice seguente: define( ‘WP_POST_REVISIONS’, 4 );

Passaggio 6: ottimizzare la memorizzazione nella cache

Nei siti Web, memorizzare nella cache significa creare versioni pronte per HTML del tuo sito Web. Ciò significa che WordPress non deve creare una versione HTML del tuo sito ogni volta che un utente vi accede. Di conseguenza, le tue pagine si caricano più velocemente e l’intera esperienza utente è ottimizzata. Ovviamente, non puoi e non dovresti farlo da solo, motivo per cui ci sono così tanti eccellenti plugin di memorizzazione nella cache sul mercato. Alcuni sono pagati, ma con l’effetto che producono ne vale la pena.

Passaggio 7: passare a un server dedicato

L’hosting condiviso è sicuramente la soluzione di hosting più economica, ma qui c’è un problema. Hosting condiviso significa risorse condivise, quindi quando c’è molto traffico, può intasare la CPU e la RAM del server. Ecco perché l’hosting dedicato è una soluzione molto migliore, che ti consente di goderti tutta la larghezza di banda per te stesso. L’hosting dedicato garantisce il massimo tempo di attività e fornisce un aumento significativo della velocità del tuo sito.

Passaggio 8: disabilitare i pingback e i trackback

Pingback e trackback sono considerati da molti esperti e sviluppatori di WordPress come funzionalità legacy. Possono essere obsoleti ma sono comunque necessari per determinate azioni, motivo per cui non sono ancora scomparsi. In ogni caso, è sempre una buona idea controllare se sono spenti. Quando sono attivi, possono ridurre notevolmente la velocità della pagina. Per disabilitarli, vai semplicemente su Impostazioni>Discussione e verifica se la casella "Consenti notifiche di collegamento da altri blog…" è deselezionata.

Passaggio 9: limitare i commenti per pagina

La gestione dei commenti è un aspetto molto importante per il corretto funzionamento di un sito web. Non stiamo parlando solo di combattere i commenti spam qui. Quando si tratta di migliorare la velocità del tuo sito WordPress, potrebbe essere una buona idea limitare il numero di commenti che possono essere fatti su una singola pagina. Per fare ciò, vai su Impostazioni> Discussione e seleziona la casella "Interrompi i commenti in pagine". Puoi scegliere il numero di commenti che desideri visualizzare per pagina.

Non c’è davvero alcuna necessità particolare di spiegare perché il tuo sito Web e, in definitiva, la tua attività, possono trarre vantaggio dall’aumento della velocità. I siti Web a caricamento rapido funzionano semplicemente meglio su Google e i tuoi visitatori apprezzeranno sicuramente un’esperienza di visualizzazione rapida e fluida.

Come abbiamo visto in questo articolo, ci sono molte cose che puoi fare per aumentare la velocità del tuo sito WordPress. Dalla compressione delle immagini all’ottimizzazione del database e magari prendendo in considerazione alcune soluzioni più avanzate come l’utilizzo di una CDN e il passaggio a un server dedicato, questi passaggi sono un modo sicuro per far muovere il tuo sito web più velocemente. Quindi considera di applicarne uno o più oggi e guarda il tuo traffico e il tuo ranking aumentare in pochissimo tempo.

Ci auguriamo che questo articolo ti sia stato utile. Se ti è piaciuto, non esitare a dare un’occhiata anche ad alcuni di questi articoli!

Fonte di registrazione: wpklik.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More